The Endless River part 10 – Astro e l’incantesimo delle sedici spade – Italian


Dedica:

l fiume infinito è una magia creata la dove le ipotesi e le certezze hanno solo il tempo di durata di un sogno, un incantesimo alcune volte non è sempre negativo può essere un desiderio sospeso dove aspetta soltanto un momento per esprimersi completamente soltanto quando viene sciolto.

Una sera Astro stava guardando il cielo e contando le sue stelle.
Pensava di essere bravo nel contare le stelle e diceva Chicco ora in questo momento con un respiro le conto davvero tutte.
Chicco rideva , e Tiffy lo distraeva perché quando riusciva a contarle un po’ gli svolazzava dove stava guardando così perdeva il conto.
Tiffy se vai avanti così ci metterò tutta l’eternità a contarle , e mostrava il suo muso più duro , poi si girava e rideva.
Poi quando i nostri amici si erano stancati di quel gioco , lui continuava , ma alla fine stanco , molto stanco , stanchissimo , si addormentava all’ombra delle stelle.
Era una giornata calda e siccome Chicco non voleva disturbarlo perché aveva il sorriso di chi sogna felice sotto le stelle , prese una piccola coperta e lo coprì .
Chicco il giorno dopo ebbe una grande idea , andiamo a scoprire nuovi posti vicino al fiume infinito , ho sentito che esiste un posto dopo la riva più alta del fiume dove ci sono dei prati molto belli , e dove c’è un pozzo , sarà forse il pozzo dei desideri ?
Ne sai qualcosa Astro ?
No , ma il pozzo dei desideri dovrebbe essere uno dei punti dove se uno lancia una moneta , una cosa importante dentro il pozzo stesso , ed esprime un desiderio , in breve tempo si realizza.

Tiffy era eccitata , si andiamoci !!!!! , è cosi’ magico e poi potrò esprimere un mio desiderio ?
Astro chiese e quale sarebbe ? Zitto Astro lo sai che non si può dire , è segreto e poi va custodito il proprio desiderio !! e si fece una grande risata , Astro arrossì e gli si piegarono i baffi in giù.
Hai ragione Tiffy che sciocco che sono !
Chicco poi disse è mattina e abbiamo tutta la giornata e quindi presero il sentiero quello più alto cioè quello che portava verso la parte alta del fiume infinito.
Chicco stava per attraversare , il sentiero , quando vide un albero molto strano , aveva la forma di una enorme spada, privo di corteccia e alla base una robusta radice che sembrava il manico di una spada , Chicco si avvicinò e si allontanò per qualche istante dai suoi amici , poi vide una scritta sull’albero , si avvicinò per capire la scritta e con la zampa toccò la pianta e subito diventò piccolo come una formica.
I nostri amici che stavano vedendo la scena , si avvicinarono spaventati , ma cosa è successo Chicco , una voce dietro un masso , disse è successo quello che è successo anche a me , si tratta dell’incantesimo delle 16 spade.
La creatura si avvicinò era un piccolo elefante , io sono il più grosso elefante della terra e vedete come sono ridotto , era poco più grande di Tiffy .
Mi ero perso nelle acque del fiume infinito e mi sono trovato qui , poi vidi una pianta strana l’ho toccata ed ecco vedete come sono ora .
Anche il vostro amico è successo quello che mi è successo a me .
Astro prese la parola e disse ridendo e tu saresti un grande elefante , ma se sei grande come una farfalla come può essere?
Lo so che è incredibile , e non potete crederci , ma sono sotto l’incantesimo delle 16 spade , e cosa consiste?
Un giorno il re del regno delle spade , era molto arrabbiato perché aveva coltivato dei fiori molto speciali chiamati appunto spade , erano messi a forma di orologio , e alla loro fiorita che avviene una volta all’anno tutti in contemporanea era un lieto evento perché la somma dei colori delle sedici spade dava una tonalità di colore che riempiva il cielo per un ora e donava a quelli che erano sotto quel cielo , salute , serenità e voglia di ridere.
Era importante per lui perché tante volte i sudditi non erano felici , aveva tolto le tasse e aveva anche cercato in ogni modo di rendere felici i suoi sudditi , ma senza fortuna.
Il re era un grande re , perché pensava che la sua fortuna era avere dei grandi sudditi ed è per questo che ci teneva molto alla loro felicità.
Un giorno incontrò il supremo mago degli incantesimi , che dopo anni di studi diede il compito a lui di regnare sotto il regno delle 16 spade e così il re fece costruire un giardino solo per l’orologio delle 16 spade e per un periodo tutto funzionò bene , ma un giorno con le sue guardie si era recato per una battuta di caccia e quando ritornò tutto era rovinato.
Era talmente arrabbiato che , giurò vendetta per chi aveva fatto quel gesto e l’incantesimo delle 16 spade è questo .
Il re del regno delle spade lanciò questo incantesimo in tutti i mondi possibili , fece crescere delle piante a forma di spada , come l’arma e tutti coloro che ne che ne vengono a contatto diventano molto piccoli .
L’unico modo per rompere l’incantesimo è dimostrare la propria bontà d’animo cercando e trovando i sedici fiori che compongono l’orologio delle sedici spade e portandoli al Re del regno delle sedici spade.
Ma dimmi come ti chiami Elefante ?
Il mio nome è Bellatrix.
Astro parlò , allora l’unica soluzione per riportare Chicco alla forma originaria è quello di trovare i semi o i fiori delle sedici spade , tu hai idea di dove potrebbero trovarsi ?
I semi si troverebbero nella costellazione di Orione , solo il custode delle stelle può trovarle e Astro tu lo sei.
Ma poi per riportare i semi dei fiori , occorre viaggiare al limite della conoscenza li sta il Re del regno delle spade .
Io non so dove sia disse Bellatrix .
Non è semplice Astro, ma credimi è l’unico modo per rompere l’incantesimo.
Astro disse dobbiamo provarci perché il nostro amico è in difficoltà e l’amicizia rende le imprese impossibili in possibili e quando l’amicizia è vera vola oltre la linea dei sogni.
Bellatrix rimase a bocca aperta per le parole di Astro.
Ora vado nella biblioteca delle stelle devo trovare i semi, aspetta Astro vengo anche io disse Bellatrix avrai bisogno di una mano lo so .
Ma Bellatrix tu non puoi volare su Orione, questo lo dici tu portami e vedrai !

Va bene andiamo , Chicco e Tiffy state ad aspettarci , e Tiffy prenditi cura di Chicco mi raccomando.
Tiffy fece una capriola che significava , va bene , buona fortuna Astro.
E cosi’ Astro e Bellatrix raggiunsero la biblioteca e in un attimo Astro chiuse gli occhi pensò a Chicco e alla storia del Re e del suo regno e si illuminò un libro li vicino a loro , aprirono il libro e dentro c’era un biglietto però c’era scritto , portare la luce blu di Rigel a Betelgeuse per tranquillizzare solo La guerriera di Orione può portare a lui questa luce e li vicino c’erano le coordinate.
Astro non capiva , Bellatrix stai tranquillo ho capito cosa serve andiamo su Rigel , Astro chiuse gli occhi e in pochi secondi arrivarono sulla stella Rigel , bellissima stella della costellazione di Orione, con la sua luce azzurra e blu con le sue tonalità di azzurro che vanno dalla luce intensa dell’azzurro quasi bianco al blu profondo quasi come il mare più profondo.
Astro stava ammirando la bellezza della stella Rigel e la sua superficie , quando si girò per dire questo a Bellatrix , ma vide qualcosa di eccezionale, Bellatrix che era al fiume infinito un piccolo elefante con le dimensioni di una farfalla si stava trasformando e stava cambiando forma , fino a diventare una bellissima guerriera i suoi capelli lunghi e folti di colore nero è davvero incredibilmente bella , aveva anche un bracciale talmente luminoso che sembrava fatto di luce delle stelle.
Astro era rimasto a bocca aperta , ma Bellatrix !!!!
Si è questa la mia natura sono Gamma Orionis , oppure chiamami Bellatrix e sono la stella che vedi nella costellazione di Orione ecco vedi Astro ogni stella ha la possibilità di rendersi visibile assumendo una forma e come se la stella ha due volti uno in cielo è uno sulla terra se vuole mostrarsi.
Ecco perché ti ho detto che avevi bisogno di me solo io posso portare la luce blu di Rigel a Betelgeuse , tu sei il custode delle stelle e sei molto importante ma questo è un compito affidato a me .
Astro era emozionato stava parlando con una stella è così chiese Bellatrix ma tu sai come si mostra Antares ?
Certo che si è potrei anche dirtelo, ma non posso perché perderesti il tuo compito di essere il custode delle stelle , poi Bellatrix si girò verso un punto lontano nel cielo , la guerriera si illuminarono come per aver comunicato qualcosa.
Astro un giorno Antares si mostrerà a te ,avverrà me lo ha detto ma devi avere pazienza .
Grazie Bellatrix era quello che volevo sentire.
Ora Astro aspettami , e Bellatrix prese strada verso un punto che forse conosceva solo lei percatturare la luce blu per calmare Betelgeuse .
Bellatrix torno con un piccolo scrigno trasparente con la luce blu.
Ora attendi ancora , Betelgeuse ha un carattere difficile , vieni con me , Bellatrix poteva viaggiare e far viaggiare verso le stelle e in alcuni istanti salirono tutti e due con destinazione Betelgeuse.
Arrivarono sulla superficie.
È’ incredibile Astro era con Bellatrix sulla superficie di Betelgeuse , era su una stella .
Astro era affascinato e guardava intorno per capire come era la stella.
La guerriera aveva capito Astro e lo lasciava fare.
Stava guardando l’orizzonte ,quante volte aveva visto da lontano quella stella, e ora stava ammirando la sua bellezza unica perché su questa stella c’erano mari di luce , servivano per illuminare la stella poi dei sassi colorati rossi erano freddi , astro ne aveva in mano uno , ma erano quelli che davano la colorazione rossa alla stella.
Poi vide dei cespugli , ma non erano piante , meravigliato disse , ma Bellatrix cosa sono questi ?
Bellatrix rideva , su Betelgeuse quei cespugli sono la coda delle comete .
Vedi Astro , tutte le comete vengono a salutare prima di partire per il loro viaggio la grande stella Betelgeuse , è molto importante e qui prendono questo cespuglio che a contatto con la loro luce forma la coda della cometa.
Ma cosa serve la luce blu di Rigel a Betelgeuse ?
Ancora una volta Bellatrix rideva .
Vedi ogni tanto le stelle sono capricciose e vogliono qualcosa che non hanno.
Guarda ora porto lo scrigno nel punto che Betelgeuse vuole .
La guerriera prese lo scrigno e andò oltre i cespugli in un punto molto aperto , apri lo scrigno , la luce blu di Rigel , si mischio alla luce di Betelgeuse per formare un arcobaleno che rimarrà sempre .
Vedi Astro , la stella ora è felice perché ha la sua coda come tutte le comete ed è più bella perché blu e diversa da tutte le altre ora possiamo chiedere a Betelgeuse dove sono i semi dei fiori delle spade .
Bellatrix inviò un raggio verso il centro della stella e gli si illuminò il bracciale , forse stava comunicando con Betelgeuse e dopo pochi istanti , Bellatrix parlò e disse Astro dobbiamo tornare su Rigel , perché è li che sono nascosti i semi dei fiori delle spade, sono state nascoste li perché così Betelgeuse potesse sorvegliarli dagli attacchi del regno dell’antimateria.
Così Astro e Bellatrix tornarono su Rigel , guarda Astro disse Bellatrix , vai dietro quel masso blu , dietro troverai delle foglie di colore giallo , alzale e scava e vedrai che sotto troverai i semi.
Io non posso toccare i semi perché sono una stella e solo il custode delle stelle può portare i semi al re del regno delle spade.
Così Astro aggirò il masso blu e iniziò a scavare , e mentre scavava gli venne in mente un piccolo gioco che faceva con Chicco , dove gli nascondeva gli ossi che lui nascondeva e pensava al suo amico e come poteva aiutarlo.
Finalmente dopo qualche minuto , Astro trovò un seme enorme , era una noce di cocco , aveva però una serratura , l’aprì e dentro c’erano dei semi , erano come delle gemme , le contò ed erano sedici , ecco evviva aveva trovato i semi dei fiori delle spade.
Ed ora torniamo al fiume infinito disse a Bellatrix , Bellatrix disse aspetta Astro , Bellatrix stava comunicando con qualcuno , aspetta Astro.
Non sei curioso di andare almeno per qualche istante su Antares , è un grande regalo che ti vuole fare , però salirai da solo , perché è un piccolo regalo e perché Antares , vuole mostrarsi , a chi lo guarda sempre da giù.
Astro era emozionato , certo che si , scusami Bellatrix , ma sono davvero emozionato , non me lo aspettavo.
Tu la vedrai così come è , un giorno si mostrerà come me , ma questo avverrà più avanti.
Ma come faccio , dove devo andare ?
Non ti preoccupare Astro , non devi fare nulla , socchiudi solo gli occhi e rilassati.
E un raggio arrivò molto lentamente , quasi per non disturbare Astro , e prese Astro per portarlo sulla superficie di Antares.
Bellatrix che stava osservando in silenzio , Astro te lo sei meritato perché il custode delle stelle non può non conoscere la sua stella.

Dopo qualche minuto Astro aprì gli occhi e si trovò su Antares , gli occhi erano lucidi dalla felicità , era un momento che aspettava da tempo .
Antares si mostrò nella sua bellezza infinita , la stella aveva creato un piccolo passaggio solo per Astro , i colori della stella erano dall’azzurro del mare , al rosso del tramonto , in pochi istanti tutta la natura era in Astro , c’erano i colori della terra , il verde degli alberi , il blu del cielo , il bianco delle nuvole e poco lontano da lui c’era una sedia quasi un trono sembrava che era un invito a sedersi .
Astro che stava ammirando come era bella Antares , seguì il sentiero e arrivato alla sedia si mise sopra.
In quel preciso momento Antares arrivò con il suo raggio piu’ bello e Astro allungò la sua zampa quasi per sentire il contatto.
In quel istante , forse il tempo e lo spazio non contavano più , forse è quello che si chiama perdersi nell’infinito, Astro aveva avuto il grande onore , fortuna o merito di incontrare la sua stella Antares.
Il raggio piano piano finì e lasciò ad Astro l’impronta di una A sulla stella che aveva sulla zampa.
Poi Antares , lasciò Astro che si guardasse intorno , si vedeva che Astro era molto emozionato , e con dolcezza Antares riportò Astro vicino a Bellatrix.
Bellatrix che era lì ad aspettarlo vide la felicità sul muso di Astro e disse aveva ragione Antares di volerti salutare di persona.
Astro hai avuto il saluto personale e particolare di Antares , hai avuto la sua carezza e qualcosa ancora di più , guarda la tua zampa ora sei il principe di Antares , questo significa che puoi usare tutta la potenza di Antares , fai attenzione usa quella potenza con moderazione.
E poi il principe di una stella è come se fosse il preferito della stella stessa.
Un giorno disse sempre Bellatrix , si mostrerà come ho fatto io con te , ma questo avverrà più avanti.
Astro che era stordito , disse ho avuto già abbastanza , Bellatrix vedeva che faticava ad allontanarsi e cosi’ forza Astro andiamo ora torniamo al fiume infinito.
E cosi’ con un po’ di malinconia Astro e Bellatrix tornarono, Tiffy e Chicco erano felici di ritrovare Astro , Tiffy si accorse che Astro era un po’ pensieroso , Bellatrix disse Tiffy non farci caso sarà così per un po’ ha incontrato Antares per la prima volta e Tiffy dalla felicità iniziò a svolazzare disegnando per Astro delle stelle e dei pianeti con le ombre .
Astro si avvicinò a Tiffy , grazie Tiffy , Tiffy per riportarlo sulla terra gli tirò subito i baffi !!! Ok ho capito , ora però Bellatrix , abbiamo i semi e come facciamo portarli al Re delle sedici spade e dove si troverà mai questo regno ?
Bellatrix disse non lo so però dobbiamo trovare al più presto questo regno.
Tiffy chiamò subito i suoi amici , forse aveva trovato qualcosa che potesse aiutare.
Astro l’ho trovato gridava , si l’ho trovato !
Venite e cosi’ Tiffy aveva trovato il pozzo dei desideri vicino al fiume infinito , si avvicinarono tutti a vedere il pozzo .
Forse questo pozzo può aiutarci , e così Astro vide che il cocco aveva un foro dove usciva la luce dei semi , era oramai sera e la luna era piena e si rifletteva nel pozzo.
Asto vide , che strano se io metto la noce di cocco sul pozzo la luce della luna passa nel foro e proietta un raggio strano , ma si !!!!!!
Evviva è li che dobbiamo andare .
Il raggio rifletteva verso un punto preciso dello spazio , si può essere forse hai ragione disse Bellatrix .
Forza partiamo , ora guido io disse Bellatrix e così in pochi secondi Bellatrix portò Astro , Tiffy e Chicco sul pianeta del Re delle sedici spade .
Arrivarono , il Re gli accolse con le sue guardie , e voi chi siete , cosa volete ?
Il Re che era diventato cattivo dopo quello che era successo , ordinò le guardie di prendere gli intrusi .
Astro disse con autorità , fermo Re del regno delle sedici spade , ho un dono per te , sono i semi per fare crescere i fiori che ti avevano distrutto .
Ohhhh !!! grazie allora siete amici di sicuro , fermi guardie ordinò onore ai miei amici .
Il Re prese il cocco e subito piantò i semi , ma ad un tratto un esercito di astronavi nemiche erano pronte ancora una volta a distruggere i fiori .
Astro vide la scena , il re era impotente ad armi così potenti , ed era infelice , e così Astro alzò la sua zampa con la lettera A di Antares , e con un colpo di zampa distrusse in un colpo solo tutte le astronavi erano forse più di 100 , e salvò i semi .
Bellatrix disse , ecco Astro volevo solo consigliarti non mettere tanta potenza , hai la forza di Antares ora.
Tiffy e Chicco erano a bocca aperta , ma anche Astro perché aveva agito d’istinto , non poteva conoscere la potenza che aveva avuto da quell’incontro.
Poi tutto finì con una risata generale.
Il Re era rimasto impressionato da Astro .
I semi appena piantati erano talmente speciali , che le piantine spuntavano dal terreno .
Grazie Astro , ora tolgo subito l’incantesimo e così con un colpo del suo scettro ordinò due cose , la fine dell’incantesimo delle sedici spade e ordinò alle aquile delle spade che erano state addestrate per sorvegliare i fiori , di prendere posto accanto al fiore in modo di poterli proteggere per sempre.
Chicco nel frattempo era tornato alla dimensione normale , Bellatrix che si era trasformata in elefante , diventò della dimensione del bellissimo animale imponente e potente nella sua bellezza.
Bellatrix disse grazie Astro , grazie per l’aiuto , Antares è fortunata ad avere te come principe !
Erano oramai tutti stanchi ma felici , il Re poteva fare felici i suoi sudditi , Astro aveva incontrato Antares e aveva salvato il suo amico Chicco .
Ora Astro disse ritorniamo al fiume infinito , il re fermò Astro aspetta , voglio che ti porti questo al fiume infinito , era un cannocchiale , con questo cannocchiale vedrai le meraviglie del cielo perché solo chi ha bontà d’animo può usare questo cannocchiale.
Astro senza parole prese il suo regalo e ritornò al fiume infinito.
Al fiume infinito Bellatrix stava salutando i nostri amici , e ancora una volta si trasformò nella guerriera di Orione.
Astro , ricordati ogni tanto di guardare anche verso la costellazione di Orione , perché ho parlato di te a Betelgeuse e lui mi ha detto che ha apprezzato la bellezza del tuo animo e quella dei tuoi amici per cui stasera stessa potrai osservare lo spettacolo delle comete che volano intorno alla luna piena.
E dopo questo Bellatrix ritornò a casa.
Ora mai era sera e Astro con i suoi amici erano vicino al fiume infinito , e Astro volle provare il suo regalo il cannocchiale , per vedere da più vicino le stelle.
Puntò il cannocchiale verso Orione e come lo puntò vide uno spettacolo straordinario , tutte le comete dalla coda bianca in fila verso la luna e con dolcezza formarono un alone alla luna con la coda delle comete.
Astro aveva gli occhi lucidi , ma di felicità perché l’infinito tante volte da questa sensazione.
E io che ho scritto questa storia , guarderò stasera la luna chissà cosa potrà succedere !!!
Ridi Astro , è così bello vederti ridere !

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *