The Endless River part 13 – Astro e Il Tesoro dei Pirati Invisibili – Italian


Dedica:
l’avventura di un sogno non visibile non è meno reale di una battaglia iniziata quando gli occhi non potevano vedere.

Nel fiume infinito può accadere che un gioco diventi subito realtà , poco male però serve capire sempre la differenza.
Un giorno al fiume infinito erano comparsi i primi fiori di primavera e Astro amava a fare un semplice gioco , seguiva sempre un colore, era il turno del giallo e Astro con i suoi sorprendenti salti arrivava al fiore successivo, ma era diventato così bravo che voleva trovarne uno più difficile.
Si era sdraiato sull’erba fresca quando arrivò ad una conclusione, decise di saltare sulle ombre proiettate dalle nuvole.
È così iniziò il suo nuovo gioco e via sulla prima nuvola, poi sulla seconda finché salto sull’ombra di un vascello pirata , alzò il muso verso il cielo ma non vide nulla.
Strano Chicco , vedi quello che vedo io ? Certo Astro è una bella nuvola di colore azzurro misto bianco sei stato bravo , si ma guarda la sua ombra , ma certo è molto bella.
Ma non vedi un vascello ? Forse quella dei pirati ?
Ma Chicco non capiva e pensava ad uno scherzo di Astro.
È così Astro lasciò perdere le sue spiegazioni , solo che vedeva questa figura sinistra di nave che era lì vicino.
La nave si avvicinò e dalla nuvola scese una corda ed arrivarono dei pirati spaventosi che catturarono Astro Chicco e Tiffy e li portarono sulla nuvola.
I nostri tre amici , stavano per essere portati dal loro capo , il Corsaro John.
Ma chi era il corsaro John ?
Il corsaro John era colui che era al servizio del re più potente e riusciva in tutti gli incarichi cui era affidato.
Solo per raccontare una delle sue imprese quando con il suo equipaggio era agli ordini di un re molto potente , conquistò una isola molto importante per gli affari del re con una astuzia unica , non attaccò subito come tutti i corsari potevano fare , ma attese la sera perché con un gioco di ombre e luci aveva dato l’idea agli avversari che avesse un equipaggio enorme e in quel modo riuscì a vincere molte battaglie.
Era quasi invincibile , ma era anche guidato da un senso della giustizia unico e anche di lealtà verso il suo equipaggio.
Era amato e molto apprezzato dal suo equipaggio, non era temuto , cosa rara per i corsari.
Amava l’arte e amava anche le persone astute , capaci e che avevano molta fantasia.
Un giorno non perdonò un pirata perché aveva tradito la fiducia di una persona e aveva la possibilità di ucciderlo , ma si fermò prima non tanto per pietà ma perché il pensiero di essere un codardo potesse accompagnarlo per tutta la vita.
Ecco chi era il corsaro John , grande intelligenza , astuzia , lealtà , non era peggiore di tanti re che vivevano al suo tempo.
Un ultimo indizio per conoscere il corsaro era anche uno che amava la compagnia e anche ridere tante in considerazione anche questa caratteristica perché potrebbe essere vitale per i nostri amici.
Una guardia dei corsari stava portando i nostri amici verso il Corsaro John.
I modi della guardia non erano certo gentili, erano rozzi , è molto convincenti.
Portarono i nostri amici al cospetto del corsaro John.
Benvenuti agli abitanti del fiume infinito, io sono il capo supremo di tutto questa nave che solca il cielo e l’universo.
Non ho mai perso una battaglia , sono il corsaro John , per chi mi ha come nemico , sono terribile , per chi mi ha come amico , sono giusto e leale.
Buon giorno rispose Astro e con la sua battuta pronta, disse naturalmente noi vorremmo essere amici.
Mmmh gatto hai la risposta pronta , hai carattere e non ti sei spaventato, ma non è facile essere amico del corsaro John , perché i suoi nemici finiscono in fondo al mare e i suoi amici hanno sempre un posto nella sua nave , vedremo !
Per ora guardie portate gli ospiti nella cella dei pensieri, avrete cibo e sarete trattati bene.
Ma ora è tardi , domani sarà un giorno nuovo e vedrò cosa vi riserverà il futuro.
Astro vide che il corsaro John era distratto, e prima essere portati via aveva visto che stava scrutando il cielo , forse stava guardando le stelle e prima di allontanarsi , gli disse , Corsaro John guarda il raggio della stella Antares oggi è davvero bello perché diventa rosso.
Il corsaro guardò con stupore Astro e tu come fai saperlo ?
Astro rispose tu sei il comandante della tua nave , ma io sono il custode delle stelle non dimenticarlo.
Il corsaro diede ordine alle guardie di portare gli ospiti nella cella dei pensieri.
Ho la sensazione che il raggio di Antares sia davvero magico e possa salvare i nostri amici.
Il giorno dopo il Corsaro John volle vedere i nostri amici .
Bene Astro così tu conosci le stelle e credi che possiamo diventare amici.
Ma se conosci le stelle tu saprai navigare di sicuro .
E allora voglio darti fiducia , avrai il comando della stella del sud , una mia nave e mi aiuterai a portare le provviste alimentari ai miei uomini , e per questo dovrai affrontare il terribile squalo guardiano delle acque torbide.
Se avrai coraggio e determinazione, avrai successo e saremo amici , in caso contrario, scoprirai le prigioni dell’isola invisibile .
Il corsaro John si girò verso un suo ufficiale e ordinò di trovare 15 uomini per l’equipaggio.
Nessuno si faceva avanti per il pericolo della missione, ma in qualche minuto arrivò l’equipaggio.
Ecco Astro questo è il tuo equipaggio, loro ti saranno fedeli perché in caso contrario pagheranno con la loro vita.
Astro disse , anche io sono molto leale e ti accorgerai di me e sicuramente diventeremo amici .
Vorrei portare anche altri due miei amici , è possibile?
Come vuoi Astro !
È così Chicco e Tiffy furono anche loro della missione.
Tiffy disse ma Astro tu sai come condurre una nave ?
No io in realtà no , ma non sarà mica difficile vero ?
Tiffy , rispose Astrooooo !!! Forse stai esagerando .
Non credo Tiffy , stai a vedere .
Astro , non aveva mai guidato una nave , ma si ricorda di un piccolo gioco del fiume infinito , quando dava i comandi ad una zattera credendo che era una grande nave e quindi chiudi gli occhi inizio a dare dei comandi .
Tiffy era a bocca aperta , Chicco non poteva credere che Astro stava guidando una nave pirata .
E poco alla volta apri gli occhi ed ecco che il custode delle stelle stava cercando di arrivare alla sua libertà e a quella dei suoi amici.
Il più anziano dell’equipaggio, gli arrivò vicino e gli disse , sei in gamba Astro , ma dimmi sai guidare una nave ?
Astro rispose , no non l’ho mai fatto , ma la posta e alta e non posso sbagliare e poi ho anche la responsabilità del mio equipaggio.
IL vecchio sorrise a quelle parole .
Si hai ragione , Astro , grazie ora capisco perché tu sei il custode delle stelle .
La tua lealtà , merita sempre il massimo della fortuna .
Lasciati consigliare da un vecchio marinaio , lui sa quali sono la rotte buone per illudere il terribile squalo guardiano delle acque torbide.
Ora riposa Astro è sera , guiderò io per te la nave domani mattina, riprenderai il comando.
Grazie amico disse Astro, il vecchio rimase a bocca aperta , ma prima di riposare , mentre il vecchio aveva il timone , Astro diede una occhiata alle sue stelle , il vecchio lo stava osservando , e tra se disse merita la mia amicizia è leale e molto speciale.
È la notte è il buio avanzava , mentre le stelle sorvegliavano Astro e i suoi amici e la nave avanzava lenta nel mare scuro e misterioso .
Si perché il buio crea mistero, ma anche le basi per sorprese infinite .
Venne mattina e Astro prese il comando della nave.
Le acque del mare erano un po’ agitate e il vecchio aveva sempre consigli per Astro , quando ad un tratto un grande polpo aveva fermato la nave con i suoi tentacoli , Astro era spaventato perché non aveva mai visto un polpo così grande .
Chicco e Tiffy stavano pensando come aiutare Astro e anche il vecchio marinaio stava pensando quando Astro gli venne una idea .
Prese la sua ampolla delle bolle e iniziò a fare le bolle davanti al grande polpo.
Il polpo non aveva mai visto delle sfere trasparenti che volavano e ne voleva prendere qualcuna .
Lasciò la presa e si mise a inseguire con tutti i suoi tentacoli le bolle trasparenti.
Astuto è molto intelligente ripeteva il vecchio marinaio , hai sconvolto e stupito la mente del polpo.
Anche Tiffy e Chicco erano felici dell’idea di Astro.
Ma la strada era lunga e piena di insidie e dopo qualche ora il vecchio marinaio si avvicinò ad Astro .
Forza Astro riposa un po’, si forse è meglio grazie marinaio .
Astro non sapeva ma stava solcando le acque delle alghe velenose e profonde , solo un grande marinaio poteva superare quel tratto e il vecchio che sapeva davvero tanto aveva una grandissima esperienza e sensibilità .
Astro si affaccia sulla barca e vede una alga molto lunga e con la zampa tenta di toccarla , ma il vecchio marinaio con un tocco di timone da un colpo ad Astro che scivola dall’altra parte , poi una risata del marinaio tranquillizza Astro.
Astro vedi il mare e le onde sono sempre imprevedibili.
Lui non sapeva ma il vecchio marinaio gli aveva appena salvato la vita .
Astro riposato prende ancora il timone della nave e questa volta Tiffy gli sta molto vicino gli svolazza davanti ogni volta che gira il timone , ma ad un certo punto il mare si fa più scuro e il colore cambia dal l’azzurro intenso al marrone come la terra.
Il vecchio marinaio mette all’erta l’equipaggio e si avvicina ad Astro dicendo fai attenzione Astro , ora sei nelle acque torbide e tra poco il suo guardiano si metterà di traverso per non farti passare , sii prudente è lo squalo guardiamo delle acque torbide ed è davvero feroce e terribile.
Astro era spaventato ma ringrazio il vecchio marinaio del l’avviso di prudenza.
Ma Astro disse non temo nulla io sono il guardiano delle stelle e ho una missione che il corsaro John mi ha dato e voglio portarla a termine, i suoi uomini avranno le provviste alimentari.
Ma ecco appena detto questo che una ombra enorme spunta verso la nave.
Era il grande squalo che con un balzo esce dall’acqua e mostra tutti i suoi denti che splendono come dei diamanti , Astro rimane spaventato ma prosegue nel suo viaggio .
Il terribile squalo inizia urtare la nave , l’equipaggio inizia ad avere paura , il vecchio marinaio dice ad Astro non avere paura , ti sta studiando , ti teme , non sono molte le barche che osano solcare queste acque.
Poi ancora un colpo , Astro chiude gli occhi per un secondo e vede gli uomini del corsaro John che attendono con ansia le loro provviste .
Lo squalo ancora un colpo molto forte che fa sbandare la barca.
Poi si ferma un attimo lo squalo alza la testa e guarda Astro , poi disse tu non passerai mai da queste acque perché tu non hai coraggio e non puoi impensierire il guardiano delle acque torbide nessuno è mai passato senza il mio permesso.
Astro stava cercando di capire cosa poteva fare , mentre il vecchio marinaio stava osservando incuriosito .
Adesso guardiano delle acque torbide vedrai cosa può fare il custode delle stelle.
Astro fece roteare la sua zampa in senso antiorario e la nave si trovò indietro nel tempo , abbastanza perché lo squalo era ancora cucciolo.
Vedi grande squalo io so anche viaggiare nel tempo e ora tu sei un grazioso cucciolo tese la sua zampa e il piccolo cucciolo di fece accarezzare.
Poi attraversato il tratto di mare ruotò ancora la sua zampa di due giri in senso orario e il tempo tornò a scorrere come prima .
Si avvicinò il vecchio marinaio e disse Astro sei davvero pieno di risorse e hai superato una grande prova molto rischiosa.
Si vero , ma ora proseguiamo verso l’isola i pirati ci stanno attendendo.
Chicco che seguiva dall’inizio del viaggio Astro , voleva provare ad essere al timone , il vecchio marinaio disse si Astro fai provare anche ai tuoi amici questa nave starò io vicino a loro se avessero bisogno.
Così ancora dopo qualche ora , finalmente un isola di vedeva da lontano.
Astro urlò evviva ce l’abbiamo fatta , prese il timone e con tranquillità si avvicinò fino ad arrivare sull’isola .
Ad aspettare la nave c’erano tutti i pirati del corsaro John.
Astro sbarcò e i pirati subito cercarono di catturare Astro e i suoi amici .
Ma il vecchio marinaio disse fermi , non toccate lui è mio amico , ed è il custode delle stelle.
Come videro il vecchio marinaio, i pirati tutti si fermarono.
Il vecchio marinaio, si avvicinò ad Astro , si tolse il vecchio cappello e la barba e capelli bianchi per mostrarsi.
Astro ed stupito , perché aveva riconosciuto il corsaro John.
Si Astro sono io il corsaro John, ti ho voluto seguire da vicino.
Vedi i pirati non sono tutti sanguinari e cattivi.
Hanno coraggio e sanno cosa significa sacrificio e tu sei degno di avere il tesoro dei pirati.
Grazie Corsaro John, sono onorato di questo tuo regalo, ma un cosa consiste ?
Il tesoro dei pirati invisibili e la capacità di affrontare la vita con forza , lealtà e spirito di sacrificio
Con questo tesoro , che ti accompagnerà per sempre avrai la sensazione di poter guidare la nave della tua vita in modo coraggioso e senza paure , ma in modo leale e giusto, come capo supremo dei Corsari.
Ora Astro bevi un sorso dal calice del tesoro , è importante , Astro si avvicina e beve un sorso .
Un applauso di tutti accompagna Astro , ora John disse hai il tesoro dei pirati invisibili .
Astro guarda il corsaro , ma in realtà ne vede due , povero era una goccia di vino e lui era abituato al latte.
E cosi’ con le orecchie un po’ basse ringraziò il corsaro di questo grande dono.
Tra qualche minuto faremo una festa per festeggiare questa giornata ,grazie amico Astro.
I nostri amici si mischiarono con i terribili pirati del corsaro John e dopo giochi e canzoni cantate , arrivò ancora il corsaro John che spiegò che alla fine della festa sarebbe stata pronta una nuvola per portare Astro e i suoi amici al fiume infinito.
Le grandi risate per la festa stavano lasciando un po’ di malinconia nel Corsaro John, a presto Astro , Tiffy e Chicco , ma prima di partire il Corsaro John fece come regalo il suo pugnale.
E via verso il fiume infinito.
I nostri amici arrivarono in pochi secondi con la nuvola.
Astro era felice di essere tornato a casa , poi si ricordò del regalo del corsaro John, prese il pugnale e sulla lama c’era scritto :
L’amicizia , l’ascoltare , la lealtà e i sorrisi sono le qualità più belle di Astro firmato il corsaro John.
Astro divenne rosso , ma lui può permetterselo perché ha conquistato la fiducia di un Corsaro, non è una cosa da tutti , ma opssss !!
È vero lui è il gatto più bello del mondo , e le stelle riflettevano i raggi più belli nel fiume infinito che per l’occasione si colorò dei riflessi più belli , le stelle che vedevano ridevano ,ma anche io che scrivo sorrido perché Astro meraviglia me , sempre con le sue avventure piene di fantasia , magia e sorridi infiniti.
Ora voglio sorprendere Astro .
Hey Astro , si è girato e io gli ho sorriso !
Mi è andata bene , ma lui stava guardando le stelle , perché l’infinito e la bellezza è nei suoi occhi !

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *