The Endless River part 6 – Astro nella biblioteca delle stelle – Italian


Dedica :
Una fotografia alcune volte incontra il magico soffio della fantasia , ma forse quella immagine l’abbiamo già vista in qualche tempo passato, futuro oppure è soltanto un piccolo regalo del fiume infinito. Il sorriso arrivi sempre a chi alimenta il fiume infinito.
Il fiume infinito scorreva lento mentre sulle sue rive l’erba e la natura sorrideva alle avventure di Astro e Chicco.
Una notte di primavera , mentre il cielo mostrava le sue luci più belle Astro si addormentò vicino alla riva del fiume , mentre le stelle facevano a gara per chi illuminava il muso di Astro e l’acqua del fiume con il suo movimento lento accompagnava al riposo Astro .
In questa situazione di tranquillità e serenità Astro inizio mollare la sua fantasia per correre libero nei suoi sogni e inizia sognare , sognare e poi sognare, ma i sogni si sa sono molto confusi fino a che ad un certo punto il sogno si fa chiaro e delineato.
Un cavaliere arriva da lontano con il suo cavallo , indossa la sua armatura di quelle più belle .
Ha l’elmo che riflette la luce e su tutto il corpo ci sono delle scritte strane forse è la sua lingua oppure dei segni della sua battaglia.
Il cavaliere inizia a parlare ad Astro , nelle sue vicinanze c’è il suo inseparabile amico Chicco.
Tu sei Astro vero ?
Certo cavaliere !
Tu sei il guardiano del tempo e della fantasia vero ?
Si è così !
Allora ti ho trovato !!! Sono felice .
Il segreto della luna illuminante e in pericolo ,
Devi aiutarmi , perché il mio popolo è il tuo sono in pericolo.
Ma scusa Cavaliere perché è in pericolo ?
Perché la luce della luna guida le scelte del mio paese , guida la bontà , la serenità del popolo e questo raggio miracoloso se diventa più debole non potrà più guidare i capi dei popoli dando saggezza , e portando alla distruzione , capisci che è importante il tuo intervento ?
Ma ma io cosa posso farci ? Non sono così forte !
Astro tu conosci il segreto delle stelle .
Le stelle sono quelle che illuminano e alimentano la luce della luna , ecco perché un segnale forse una stella che ben conosci, mi ha condotto a te , puoi dare una mano ai cavalieri della luce ?
A questo punto Astro si sveglia di colpo e capisce che era un sogno e che forse doveva dimenticare questo sogno.
Ma si sa che i sogni importanti vanno condivisi perché hanno sempre qualche segnale di verità.
Venne mattina e Astro si vedeva un po scosso e Chicco che era un grande osservatore , rompe il ghiaccio e disse a Astro .
Sai Astro cosa ho sognato stanotte ?
Che eravamo vicino al fiume infinito e abbiamo incontrato un cavaliere .
Si il cavaliere della luce !
Chicco sbigottito e tu come fai a saperlo ?
Ti ha parlato anche della luna ?
Si ma davvero come fai Astro ?
Chicco ho la sensazione che abbiamo fatto lo stesso sogno e che più che un sogno era un messaggio .
Ma come un messaggio ?
Eh già ma questo è diverso non arriva ne dal passato né dal futuro, ne dai sogni .
E forse un modo di comunicazione che non conosciamo ancora, però il messaggio è chiaro ed è molto allarmante hanno chiesto di noi e hanno bisogno del nostro aiuto.
E quindi Astro , hai una idea da dove si può partire ?
Il cavaliere ha parlato di luna , di raggi e di stelle , forse dobbiamo vedere e partire osservando la luna .
Va bene stasera andremo sopra la collina per osservare la luna, ora però godiamoci la bella giornata di primavera.
Miei cari lettori la primavera nel fiume infinito e molto bella , perché lungo gli argini si possono vedere degli stipendi fiori gialli che accompagnano il fiume , l’erba e di un verde acceso che riflette l’acqua e crea tutte le tonalità speciali proprie del fiume infinito.
La primavera è proprio una stagione di cambiamenti dove il sole che in inverno nasconde i suoi raggi , per rifletterli ancora più belli in primavera , dove l’espressione della natura e anche dei nostri sogni volano più alti , come quello di Astro.
Per ridere di Astro ci vuole davvero poco però le terribili rane dello stagno sono davvero cattive con lui pensate che Astro ama prendere il sole ma non per abbronzarsi , solo per giocare con il riflesso del sole perché pensa che più e investito dai suoi raggi più la sua pelle un giorno potrà illuminare il fiume infinito , che sciocco e le rane gli saltano vicino le grandi foglie dello stagno soltanto per schizzare Astro , poi come un lampo si nascondono e ridono tra loro , ma Astro lo sa e finge sempre di meravigliarsi.
Anche la primavera con i suoi colori vivi , all’imbrunire si sciolgono diventano quasi color pastello per poi prendere il colore della sera e Astro e Chicco decidono di andare sulla collina per cercare qualche segno dalla luna.
Astro è assorto nello spettacolo della luna e delle stelle e chiama Chicco , dicendo che la luna in effetti è un po’ opaca , la luce non è brillante come di solito , il sogno è un messaggio reale arrivato in qualche modo forse un mondo parallelo è un fiume infinito parallelo , ma cosa fare per incontrare il cavaliere della luce , per sapere qualcosa di più.
Chicco , riprese lo spazio è davvero così grande , forse non possiamo sempre tutto , sto temendo anche per la mia fantasia , non mi può abbandonare proprio ora , sarebbe la sconfitta per tutti.
E quando tutto sembra perduto , Astro allunga la sua zampa come per cercare di toccare la luna , una piccola lucciola si posa sulla sua zampa , Astro gli sorride la lucciola gira intorno ad Astro forse perché felice poi cattura lo sguardo di Astro che la segue con lo sguardo ma in senso opposto della luna.
Tante volte le cose non si trovano se si guarda nella direzione dei nostri sogni e aspettative , occorre saper leggere la natura e cogliere i suoi aspetti.
Astro segue la lucciola con lo sguardo , poi scompare nel buio e il senso di tristezza riempie il cuore di Astro , ma poi la lucciola ricompare ancora come invitando a seguirla , Astro non capisce non sa come può seguirla non ci sono strade , solo buio , la lucciola diventa triste è una piccola lacrima cade dal cielo verso il buio , e quando cade per terra si illumina un piccolo sentiero di luce di un azzurro molto intenso poi un’altra goccia il rosso , un’altra ancora il giallo fino a formare una strada verso il cielo .
Astro a bocca aperta , andiamo Chicco e questo il segno e subito di corsa a seguire la piccola lucciola sulla strada , ad un tratto Astro ha un po’ di timore ma continua a seguire la lucciola fino ad un punto dove non trova più terreno da calpestare e cade nel vuoto.
Ma ad un tratto il vuoto sembra riempirsi Astro e Chicco erano caduti in un oggetto strano che può capitare di incontrare nello spazio e nel fiume infinito , era il cono del tempo infinito.
Uno strumento di trasporto conosciuto da solo pochi fortunati e permette di attraversare il tempo , nel passato, presente e futuro è di attraversare anche gli universi paralleli, cioè quelli che coesistono nello stesso spazio in altre dimensioni.
La luce non c’è in questo veicolo di trasporto , ma ad un tratto il viaggio finisce e Astro e il suo fedele amico di ritrovano in un posto unico e magico , la biblioteca delle stelle.
Astro e meravigliato da questa visione , la biblioteca è enorme a forma di galassia allungata , il locale ha un buco in cima dove la luce delle stelle può entrare e illuminare tutti i libri che sono ordinati secondo un criterio strano.
Chicco che stava osservando Astro che stava ammirando , questo posto magico, ma Astro cosa stai pensando ?
Chicco e il più bel posto del mondo e forse l’ho sempre cercato , ora credo di aver trovato qualcosa di davvero importante e unico per me !
Vedo Astro perché i tuoi occhi brillano , e ne sono felice di questo !
Ma dimmi Astro cosa sarà mai questo posto !
Chicco ma non capisci forse siamo di fronte ai segreti dell’universo , qui c’è il sapere e i segreti delle stelle , forse è spiegato come le stelle comunicano con noi , forse è qui il segreto del fiume infinito , della storia e forse della vita .
E se forse fosse solo una biblioteca ?
Astro prese con la sua zampa un piccolo raggio di una piccola stella , lo mise sul suo bastone regalato dal clown e cercò di rifletterlo su uno scaffale della biblioteca, e tutto lo scaffale si illuminò a giorno , vedi Chicco che è davvero speciale ?
Non so cosa sia successo , ma qualcosa è avvenuto !
Chicco riprese grazie Astro per avermi spiegato.
Poi questo momento unico fu interrotto da una voce molto Metallica , benvenuti stranieri, benvenuti nella biblioteca delle stelle.
Scusate il modo ma ho cercato di guidarvi io con i vostri sogni in questo posto ho bisogno del vostro aiuto perché possa esistere ancora la biblioteca delle stelle che governa e mantiene la bontà e la felicità nell’universo.
Ora mi spiego meglio le stelle comunicano con l’universo attraverso la biblioteca delle stelle e regolano tutto attraverso questo , la luna irradia raggi positivi che permettono che la bontà sconfigga il male è che permette il perpetuarsi del futuro.
Astro era emozionato , forse per la prima volta era di fronte a qualcosa di davvero grande.
E con voce debole è emozionata e con gli occhi della felicità chiese , ma tu quindi sei in grado di comunicare e capire le stelle ?
Si Astro ho questa capacità , io sono uno dei cavalieri della luce e sul mio pianeta tutti sono in grado di comunicare direttamente con le stelle.
Cavaliere posso chiederti un favore grande , mi fai ascoltare la voce di Antares ?
Il Cavaliere , riprese , ma certo Astro lo faccio perché tu possa rimanere così come sei e per volere di Antares stessa che vuole mostrarsi a te !
Chiudi gli occhi Astro, dall’alto della biblioteca delle stelle , arrivo un raggio sopra Astro , in quel preciso momento il tempo , l’universo , i mondi , lo spazio e le dimensioni si erano fermate per questo incontro speciale .
Antares aveva fermato tutto solo per rimanere con Astro per qualche istante.
Per festeggiare le stelle tutte fecero un arcobaleno di raggi sopra la biblioteca delle stelle, che coprirono il buio dello spazio.
Chicco era in silenzio poco lontano e capiva questo momento , osservava le meraviglie che stavano accadendo.
Il cavaliere ora non poteva fare nulla in quel momento , era solo Antares che poteva decidere in qualsiasi momento di salutare Astro.
Passarono i secondi , minuti e le fino a che ad un tratto , Antares decise di salutare Astro , lui era assorto da questa esperienza , e nel saluto Astro gli scese una lacrima , ma prima che cadesse per terra un raggio di Antares lo raccolse per portarselo con se.
Astro si svegliò da quel momento speciale , il tempo, lo spazio le dimensioni e lo spazio torno a fluire normale.
Il cavaliere riprese a parlare Astro hai sentito ora la voce di Antares , ora sei davvero speciale.
Prima eri guardiano del tempo , della fantasia e dei sogni , ora sei il custode delle stelle.
Sei molto importante perché il custode delle stelle e chi ha il compito di custodire sia il fiume infinito che la biblioteca delle stelle che custodisce il segreto della felicità , non avrei mai pensato che Antares ti avrebbe fatto un regalo così bello , ricordati che ora il segreto della felicità non lo conosci , però se sarai un buon custode ti verrà svelato.
Astro si rivolge a Chicco , sono felice Chicco ho sentito la voce di Antares ed è bellissima.
Non posso rivelare ai lettori il tono o il timbro della voce di Antares , per rispetto che devo ad Astro e Antaresi , ma se vedete brillare in cielo questa stella capirete molto perché è speciale.
Ora Astro , puoi aiutarci a risolvere questo grande problema , certo cavaliere , andiamo sul tuo pianeta e cerchiamo di capire cosa non sta andando bene .
Certo Astro , però ora puoi viaggiare nelle dimensioni parallele guida tu Astro.
Astro guardo la luna e chiudendo gli occhi , inizio il meraviglioso viaggio verso l’universo del cavaliere e quando Astro apri gli occhi erano su quel pianeta.
Vedi Astro guarda la luna come è triste guarda la sua luce come è bassa , sembra di stia spegnendo , e con questo anche la felicità è la bontà della mia gente .
Astro fisso intensamente la luna e capì che qualcosa bloccava quella luce.
Dimmi cavaliere sei in grado di portarmi su uno di quei piccoli pianeti oltre la luna ?
Certo che si , ma ora lo puoi fare anche tu e così ancora una volta guardo la luna e poi chiude gli occhi e tutti e tre comparvero su un piccolo asteroide vicino alla luna.
Ecco quindi che Astro noto una cosa strana , ecco vedi cavaliere quell’ombra ?
È un piccolo pianeta che si è messo tra la stella e la luna , ecco il motivo che la luce è bassa .
Ora però dobbiamo fare qualcosa.
Signori Astro ora doveva creare qualcosa di incredibilmente magico per una impresa del genere .
Chicco suo amico lo stava ammirando e gli chiese , ma ora che facciamo ?
Astro stava osservando il cielo è chiese al cavaliere della luce una cosa strana.
Dimmi cavaliere della luce , sul tuo pianeta c’è il vento ?
Si certo solo che arriva all’alba ed è molto forte e violento e dura poche ore e il nostro clima strano.
Ho in mente una idea , pero ho bisogno di una grande quantità di zucchero me la puoi procurare ?
Certo che si noi la usiamo per la nostra energia , cioè tutta la nostra energia sul pianeta è alimentata dallo zucchero.
Forza Chicco ora al lavoro dobbiamo costruire una macchina che manderà in orbita lo zucchero o meglio in un punto preciso dello spazio che ti dirò .
Così i nostri amici costruirono un grande imbuto dove i cavalieri della luce potevano versare lo zucchero alla fine era collegato un tubo che arrivava a terra e con la spinta del vento questo zucchero doveva essere spinto nello spazio , Chicco era però dubbioso , ma ancora una volta Astro disse fidati amico vedrai.
La macchina era pronta, i cavalieri della luce erano pronti e ora bastava attendere l’alba.
La sera scendeva sul pianeta e Astro ancora una volta con il muso in su a guardare il cielo.
Chicco raccontami a me che sto scrivendo come è in questo momento Astro , Chicco mi sorride , è semplicemente felice .
Grazie Chicco .
E mentre Astro si perdeva nel l’infinito dello spazio , la notte arrivava e le fatiche della giornata portarono tutti nel mondo dei sogni.
Era ora mai l’alba è il cavaliere della luce sveglio Astro e ora tra qualche minuto arriverà il vento e Astro prese il comando delle operazioni , ordinò ai cavalieri di versare nel’imbuto dello zucchero fino a che ce n’era e Chicco doveva tenere sei il tubo e attendere la direzione di orientamento che doveva dare Astro.
Il momento era di tensione , e Astro voleva un po’ stemperare questo momento , ma lo fece involontariamente , nel senso che stava cercando un secchio per raccogliere lo zucchero e siccome ogni tanto camminava con il muso all’insù , scivolo su una pianta e finì con il muso nel secchio provocando le risate di tutti , anche i cavalieri della luce.
Ma ora stava arrivando il vento e tutti erano pronti per il loro compito , Astro raccomando a Chicco di essere pronto a dare la direzione giusta , al suo comando era importante , ma Chicco che faceva sempre domande chiese ma sai Astro dove sarà la direzione ?
Non ancora ma lo saprò .
Il cavaliere della luce interruppe il dialogo , Astro sta arrivando , tra qualche minuto ci siamo.
Il vento arrivo ed era molto forte , Astro chiese ai cavalieri di fare scendere lo zucchero , Chicco era pronto , Astro guardo il cielo è un raggio illumino un punto preciso del cielo e Astro subito , Chicco tutto a destra e poi ancora alza di qualche grado.
Lo zucchero sparato con violenza verso il punto con il calore e il freddo dello spazio cristallizzo fino a diventare un enorme disco, la stella che illuminava la luna mando i suoi raggi verso il disco che riflettendo arrivarono diretti sulla luna aumentando la sua luminosità fino a diventare quella di sempre.
C’è l’abbiamo fatta i cavalieri della luce erano felici , tutti anche Astro e Chicco.
Astro spiego a Chicco , vedi il disco serve soltanto per qualche settimana, poi si scioglierà, ma nel frattempo il vento del pianeta spingerà fuori orbita il piccolo pianeta in modo che la stella illumini per sempre la luna.
Il cavaliere della luce inizio a parlare , grazie Astro e Chicco per il vostro intervento ,ora la felicità è la bontà sul mio pianeta e nell’universo sono salvi .
Che questa storia insegni a tutti che la felicità è la bontà siano dei sentimenti sempre presenti in noi.
Astro a nome di Antares , essendo anche io uno dei suoi emissari , voglio ringraziarti e fare un dono , ora mai sei considerato speciale , ma prendi questa piccola medaglia a forma di stella indossala sempre serve a te nei momenti di difficoltà e con questa potrai arrivare velocemente alla biblioteca delle stelle da dove parte e inizia l’infinito.
Ma come faccio ad indossarla non ha una collana , e il cavaliere disse prova toccarla con la zampa , vedi ora la medaglia l’hai tatuata sulla tua zampa , non potrai perderla e quando vorrai tornare nella biblioteca delle stelle , basta che guardi la stella e sorridi ad Antares e vedrai che arrivi a destinazione.
Astro aveva ancora un dubbio stava quasi per fare una domanda al cavaliere , quando lo fermò prima dicendo , so cosa hai in mente e cosa vorresti sapere , un giorno anche tu potrai vedere il viso di Antares , sappi che mi ha detto che è stata felice del vostro incontro.
Ora va custode delle stelle , che le stelle ti possano sempre guidare e sorridere per sempre.
Astro e Chicco tornarono al fiume infinito , che per l’occasione festeggiò il loro ritorno con l’azzurro delle sue acque e il riflesso delle stelle più belle.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *